La partenza

La partenza: essenziale per sottolineare e agevolare il cambiamento, densa di aspettative (non sempre collimanti coi desideri. Nel mio caso ad esempio desidererei trascorrere una vacanza divertente, ma mi aspetto si riveli una noia completa), accompagnata da un più o meno nostalgico distacco.
A tutte queste cose finisco per pensare nei quattro minuti prima di addormentarmi, appena dopo essermi coricata sul letto, aver finalmente appoggiato la testa stanca al guanciale, accogliendone così la profumata morbidezza, e chiuso gli occhi in attesa di permettere allo stress di fluire attraverso il corpo e di uscire poi grazie ad alcuni respiri profondi. Meravigliosa sensazione il graduale rilassamento dei muscoli, pronti ad abbandonarsi infine al dolce abbraccio di Morfeo.
Si, sono decisamente stanca. Fare la valigia per una donna non è assolutamente una cosa semplice, non sai mai che clima farà esattamente, quanto sarai abbronzata, se portare la maglia che adori perchè ti fa risaltare gli occhi ma che puoi indossare solo se sei a dieta..
E se per caso capiti in un luogo che sponsorizza le abbuffate? Tutti i pantaloncini e le magliettine attillate dovranno essere sostituite da un abbigliamento più confortevole..
E se piove? Bè ovviamente va distinto il guardaroba a seconda che possa piovere di giorno o di sera.
E il pigiama? Anche qui varie opzioni.. Prendo quello comodo ma bruttino? O mi capiterà di uscire in pigiama? Lo vedrà qualcuno? E in quel caso parliamo di amiche o “amici” ?
E le scarpe? Se piove servono chiuse, ma se non piove?? Ci saranno occasioni in cui mettere scarpe coi tacchi? Quelle adorabili bianche intonate alla borsa? E se poi non prendo su la borsa bianca ma quella sulle sfumature di verde?? In quel caso potrei mettere quelle nere… Eccetera, eccetera, eccetera..

Ma non era sul fatto di essere nata programmata per farmi problemi inutili che volevo concentrarmi. Bensì sul bisogno della partenza. Probabilmente dovuto a una necessita di evadere, di non vedere lo stesso specchio la mattina appena svegli, lo stesso tavolo con la stessa fedele tazzina di caffè, il solito appuntamento con il cancello di casa, il solito percorso in auto/bici o a piedi che sia, il solito cane nascosto dalle siepi di un misterioso giardino che non ricordi mai e che comincia ad abbaiare nel momento esatto in cui giri l’angolo, facendoti sobbalzare il cuore in gola ogni dannatissimo giorno. Gli stessi gesti meccanici, la solita vista fuori dalla finestra, i solidi doveri a cui adempiere, ma anche semplicemente le stesse facce, la stessa gente, le stesse domande. Insomma tutto ciò di cui non potresti fare a meno ma che a lungo andare ti fa sentire monotono e che lentamente scava la strada a depressioni o esaurimenti nervosi.

La partenza è necessaria, il dove è secondario. E’ l’inzio del viaggio, dove la tua fantasia può sbizzarrirsi, volare libera e ipotizzare cose talmente assurde da farti sorridere, ma anche un po’ inconsciamente sperare! So benissimo che non inciamperò casualmente per strada trovando come soccorritore un perfetto milionario dal cuore d’oro, un’impressionante carriera, un sorriso affascinante, un fisico scolpito e due occhi color del mare pronto a innamorarsi di me; o che non mi capiterà di salvare una vecchietta da un borseggiatore venendo poi additata dalla televisione locale come “eroina” , ne tanto meno vincerò una fortuna a un grattaevinci trovato per caso sul marciapiede, non verrò punta da un ragno acquisendo superpoteri. Ma che male c’è a illudersi qualche minuto??? Degli studi hanno dimostrato che immaginarsi in un sereno futuro aiuta l’umore, gratis.  E aiutiamolo!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...